14 June 2011

Experientia vince il Premio Nazionale per l’Innovazione nei Servizi

Be the first to share

Stemma Italia
Experientia vince la terza edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione nei Servizi, istituito dal Governo Italiano e Confcommercio-Imprese per l’Italia.
Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano consegna il premio.
 

Roma, martedì 14 giugno 2011

Oggi il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano ha insignito Experientia Srl del prestigioso Premio Nazionale per l’Innovazione nei Servizi per il suo progetto C-Life/Low2No, “per aver progettato in Finlandia un quartiere cittadino a bassa emissione di CO2 con metodologie innovative elaborate in Italia.

Experientia Srl è una società di consulenza internazionale con sede a Torino, fondata per aiutare aziende e organizzazioni ad innovare i propri prodotti, servizi e processi attraverso una piena valorizzazione dell’esperienza degli utenti.

Low2No è un progetto che mira alla realizzazione entro il 2013 di un quartiere a impatto zero in un’area della città di Helsinki. Il nome Low2No fa riferimento alla caratteristica del progetto di ridurre progressivamente le emissioni di anidride carbonica generate, partendo da un basso (“low”) impatto delle stesse fino a (‘‘to’’ oppure “2”) raggiungere zero emissioni (“no”).

Alla cerimonia di premiazione al Quirinale era presente Michele Visciòla, Presidente di Experientia Srl, che accompagnato dall’Amministratore Delegato Pierpaolo Perotto, ha ricevuto il premio dal Presidente Napolitano.

“Per noi è un onore ricevere questo premio dalle mani del Presidente della Repubblica – ha dichiarato Visciòla – ed è la dimostrazione che in Italia esistono qualità ed imprese giovani in grado di competere nello scenario internazionale su piani di eccellenza”.

Per Jan-Christoph Zoels, direttore del progetto, “Case belle e ben progettate con i criteri della sostenibilità non bastano. Un buon 50% del contributo all’impatto di CO2 di una comunità dipende dai comportamenti di consumo di energia e dallo stile di vita delle persone. Dobbiamo progettare le condizioni affinché si affermino stili di vita sostenibili e servizi adeguati per tutto il ciclo di vita degli edifici.”

Experientia sta progettando alcuni servizi che permetteranno di creare, all’interno del quartiere, nuove imprese: ci sarà un centro denominato Food Hub (una complessa offerta di servizi legati all’acquisto, consumo e condivisione del cibo, un’alternativa etica e sostenibile ai prodotti abitualmente reperibili sul mercato finlandese); un centro “Eco-laundry” (un servizio di lavanderia altamente efficiente, basato sull’utilizzo di prodotti detergenti a basso impatto ambientale), e un centro di Sauna tradizionale comune (alimentata a legna e all’interno del quale saranno a disposizione differenti servizi).

Nel corso della giornata, in un evento congiunto organizzato da Confcommercio e presieduto dal Presidente Carlo Sangalli, i soci fondatori di Experientia, Pierpaolo Perotto, Mark Vanderbeeken, Michele Visciòla, Jan-Christoph Zoels e una delle collaboratrici al progetto Low2No Camilla Masala hanno preso parte agli incontri con la stampa ed il pubblico.
 

CHI E’ EXPERIENTIA

Experientia Srl è una società di consulenza internazionale con sede a Torino, fondata per aiutare aziende e organizzazioni ad innovare i propri prodotti, servizi e processi attraverso una piena valorizzazione dell’esperienza degli utenti. L’obiettivo di Experientia è mettere le persone e le loro esperienze, future e passate, al centro delle strategie di innovazione realizzando ricerche, creando soluzioni, progettando prototipi e testandone i risultati.

Experientia, oltre che dai 4 soci fondatori, è partecipata con una quota del 20% da Finsa Consulting Srl
 

IL PREMIO

Il Premio Nazionale per l’innovazione è stato istituito nel 2008 dal Governo italiano (presieduto da Romano Prodi) come iniziativa chiave della Giornata Nazionale dell’Innovazione, un’occasione annuale di sensibilizzazione dei cittadini sui temi dell’innovazione e di coordinamento tra tutti i principali attori pubblici e privati per fare il punto sullo stato dell’innovazione nel Paese e condividere gli obiettivi strategici da raggiungere, anche nel quadro europeo e OCSE.

Attraverso questo premio il Governo vuole valorizzare le migliori esperienze d’innovazione nei settori dell’industria, del design, dell’università e della ricerca pubblica, della pubblica amministrazione e dei servizi, inclusi quelli bancari.

Confcommercio, la “Confederazione Generale Italiana delle Imprese, delle Attività Professionali e del Lavoro Autonomo”, è stata responsabile per la selezione della sezione del design dei servizi del Premio Nazionale dell’Innovazione, che comprende le seguenti categorie: “Innovazione nel Commercio”; “Innovazione nel Turismo”; “ICT & Service Design nei Servizi”. Experientia ha ricevuto il premio appartenente a quest’ultima categoria, che è relativa ai due migliori progetti di innovazione tecnologica o di applicazione di metodologie di Service Design o di Service Science Management and Engineering (SSME).

Quest’anno la Giornata Nazionale dell’Innovazione riveste particolare importanza non solo per la presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e del Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione Renato Brunetta, ma anche per la coincidenza con i festeggiamenti dei 150 anni dell’Unità d’Italia.
 

IL PROGETTO

Il progetto vincitore, denominato originariamente “C-life” ma attualmente conosciuto al pubblico con il nome “Low2No”, rafforza l’impegno di Experientia nello sviluppo ed implementazione di offerte di design dei servizi e della progettazione partecipata e utente-centrica, in grado di facilitare il cambiamento di comportamenti del singolo nell’ottica della sostenibilità.

I servizi Low2No contribuiscono a rendere la sostenibilità parte integrante delle attività quotidiane e della vita di tutti i giorni. Incoraggia le persone a prendere parte e sentirsi parte all’interno del progetto di cambiamento e trasformazione delle abitudini consolidate, dando altresì la possibilità, attraverso elementi di partecipazione e socializzazione, di dialogare e confrontarsi con propri pari.

Il progetto è frutto della collaborazione tra Experientia, lo studio di architettura Sauerbruch Hutton di Berlino e la società di ingegneria ARUP di Londra. Il progetto è stato realizzato per conto del fondo governativo finlandese per l’innovazione SITRA, in collaborazione con l’agenzia per l’edilizia residenziale pubblica VVO e la società di sviluppo immobiliare SRV. Experientia è responsabile sia della progettazione di sistemi evoluti di smart metering (contatori digitali) per ambienti domestici sia della pianificazione e implementazione dell’offerta di servizi per l’intero quartiere.

Low2No rappresenta un’area ad insediamento misto, all’interno della quale ad una componente di edilizia residenziale mista (edilizia agevolata – vendita – affitto) di 14.000 mq si affiancano attività lavorative (6.500 mq di uffici e un incubatore d’impresa) e una complessa offerta di servizi (1.800 mq di spazi commerciali).

Il coinvolgimento degli utenti nell’identificazione dei bisogni e nella generazione di idee e soluzioni condivise creerà una piattaforma di servizi utente-centrici, all’interno della quale il cliente non rappresenta semplicemente un elemento finale della filiera, ma diventa un attore chiave nell’implementazione ed erogazione dei servizi stessi.
 

CONTATTO
Mark Vanderbeeken, Experientia srl, +39 011 812 9687, info at experientia dot com
 

Be the first to share
17 May 2015
We are ignoring the new machine age at our peril
In 2009, W Brian Arthur published a remarkable book, The Nature of Technology, in which he formulated a coherent theory of what technology is, how it evolves and how it spurs innovation and industry. Technology, …
17 May 2015
Design thinking without deep analysis is reckless. A more balanced approach is needed.
Larry Keeley, co-founder of innovation firm Doblin which is now a unit of Deloitte Consulting LLP, says that too often advocates of “design” regard it as an elixir that can somehow transform conservative companies into …
17 May 2015
Policy paper: Making Good our Future
Making Good our Future: Exploring the New Boundaries of Open & Social Innovation in Manufacturing Policy Paper prepared for the European Commission May 2015, 49 pages As part of the Social Innovation Europe initiative, the European Commission has …
13 May 2015
Social Media + Society, an open-access journal
Social Media + Society is an online, open-access, peer-reviewed scholarly journal deeply committed to advancing the understanding of social media and its impact on societies past, present and future. With a leading editorial team, the …
13 May 2015
We’re more than mere consumers, and business should remember that
Companies collect an ever-growing amount of information on customers, but forgetting the individuals behind big data is detrimental, not least to business, writes author and speaker John C. Havens. Today’s customers, empowered by mobile technologies and …
13 May 2015
Myth of globalization in consumer tech
In nearly every category Ben Bajarin (Principal Analyst, Creative Strategies) studies, he sees the regionalization of consumer tech, not its globalization. This view of the market is showing how regional technology players in many segments …
11 May 2015
Is technology making people less sociable?
A major social debate is going on on the effects of mobile technology and social media, online and off. The Wall Street Journal distills in a juxtaposition of the views of Larry Rosen and Keith …
10 May 2015
Developing patient-centred care: an ethnographic study of patient perceptions and influence on quality improvement
Developing patient-centred care: an ethnographic study of patient perceptions and influence on quality improvement By Alicia Renedo and Cicely Marston BMC Health Services Research (2015) 15:122 DOI 10.1186/s12913-015-0770-y Background - Understanding quality improvement from a patient perspective is …

We are an international experience design consultancy helping companies and organisations to innovate their products, services and processes by putting people and their experiences first.

5 May 2015
Experientia designer Dohun YuLuck Jang 유록 in Design 4 Disaster

Design 4 Disaster features an engaging illustrated safety manual for ship passengers, a personal project by Experientia designer Dohun YuLuck Jang 유록. After the Korean ferry accident last year, Yuluck (who is Korean) wanted to find a way to make safety manuals more interesting to read. He spent one year designing an interactive safety guide […]

16 March 2015
Better Health and Wellbeing: Giving the elderly in Singapore sparkling golden years

Invitation: sharing session, Singapore, 30 March 2015   What are the hopes and fears of the elderly in Singapore? How can designers offer solutions that support the elderly in managing their health and wellness? What can healthcare professionals do to help them keep active? What role can technology play in the elderly’s daily lives? Design consultants […]

1 January 2015
Happy Playful New Year
21 December 2014
Experientia’s Twitter feed live

Experientia has now its own Twitter feed. Four months of Putting People First posts and other links have already been uploaded. If you followed Experientia on Twitter through the feed of its CEO, Mark Vanderbeeken, make sure to now also follow the company (but don’t unfollow Mark, who will keep on tweeting away). And while […]

19 December 2014
Putting People First blog redesigned

Experientia’s Putting People First blog has been redesigned. It is now entirely responsive, allows for easier browsing, searching, and filtering, and features larger images on the posts. The entire history of posts remains accessible as before. We are still tweaking things and welcome any feedback.

27 November 2014
Why the world needs anthropologists – an update

Why the world needs anthropologists – Coming out of the ivory tower Location: Padua, Italy, Centro Culturale Altinate/San Gaetano Date and time: Friday, 5 December 2014, 13:00 – 18:00 Padua, Italy, 5 December 2014 – The second edition of the international symposium of applied anthropologists attempts to erase the boundary between ‘pure’ and ‘applied’ anthropology, […]

See all articles