putting people first

by experientia
by experientia
14 June 2011

Experientia vince il Premio Nazionale per l’Innovazione nei Servizi

Be the first to share
putting people first
by experientia

Stemma Italia
Experientia vince la terza edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione nei Servizi, istituito dal Governo Italiano e Confcommercio-Imprese per l’Italia.
Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano consegna il premio.
 

Roma, martedì 14 giugno 2011

Oggi il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano ha insignito Experientia Srl del prestigioso Premio Nazionale per l’Innovazione nei Servizi per il suo progetto C-Life/Low2No, “per aver progettato in Finlandia un quartiere cittadino a bassa emissione di CO2 con metodologie innovative elaborate in Italia.

Experientia Srl è una società di consulenza internazionale con sede a Torino, fondata per aiutare aziende e organizzazioni ad innovare i propri prodotti, servizi e processi attraverso una piena valorizzazione dell’esperienza degli utenti.

Low2No è un progetto che mira alla realizzazione entro il 2013 di un quartiere a impatto zero in un’area della città di Helsinki. Il nome Low2No fa riferimento alla caratteristica del progetto di ridurre progressivamente le emissioni di anidride carbonica generate, partendo da un basso (“low”) impatto delle stesse fino a (‘‘to’’ oppure “2”) raggiungere zero emissioni (“no”).

Alla cerimonia di premiazione al Quirinale era presente Michele Visciòla, Presidente di Experientia Srl, che accompagnato dall’Amministratore Delegato Pierpaolo Perotto, ha ricevuto il premio dal Presidente Napolitano.

“Per noi è un onore ricevere questo premio dalle mani del Presidente della Repubblica – ha dichiarato Visciòla – ed è la dimostrazione che in Italia esistono qualità ed imprese giovani in grado di competere nello scenario internazionale su piani di eccellenza”.

Per Jan-Christoph Zoels, direttore del progetto, “Case belle e ben progettate con i criteri della sostenibilità non bastano. Un buon 50% del contributo all’impatto di CO2 di una comunità dipende dai comportamenti di consumo di energia e dallo stile di vita delle persone. Dobbiamo progettare le condizioni affinché si affermino stili di vita sostenibili e servizi adeguati per tutto il ciclo di vita degli edifici.”

Experientia sta progettando alcuni servizi che permetteranno di creare, all’interno del quartiere, nuove imprese: ci sarà un centro denominato Food Hub (una complessa offerta di servizi legati all’acquisto, consumo e condivisione del cibo, un’alternativa etica e sostenibile ai prodotti abitualmente reperibili sul mercato finlandese); un centro “Eco-laundry” (un servizio di lavanderia altamente efficiente, basato sull’utilizzo di prodotti detergenti a basso impatto ambientale), e un centro di Sauna tradizionale comune (alimentata a legna e all’interno del quale saranno a disposizione differenti servizi).

Nel corso della giornata, in un evento congiunto organizzato da Confcommercio e presieduto dal Presidente Carlo Sangalli, i soci fondatori di Experientia, Pierpaolo Perotto, Mark Vanderbeeken, Michele Visciòla, Jan-Christoph Zoels e una delle collaboratrici al progetto Low2No Camilla Masala hanno preso parte agli incontri con la stampa ed il pubblico.
 

CHI E’ EXPERIENTIA

Experientia Srl è una società di consulenza internazionale con sede a Torino, fondata per aiutare aziende e organizzazioni ad innovare i propri prodotti, servizi e processi attraverso una piena valorizzazione dell’esperienza degli utenti. L’obiettivo di Experientia è mettere le persone e le loro esperienze, future e passate, al centro delle strategie di innovazione realizzando ricerche, creando soluzioni, progettando prototipi e testandone i risultati.

Experientia, oltre che dai 4 soci fondatori, è partecipata con una quota del 20% da Finsa Consulting Srl technology for people, che si occupa di consulenza, sviluppo ed integrazione di soluzioni ICT e di Business Intelligence, con headquarter a Genova e uffici a Roma, Torino e Milano.
 

IL PREMIO

Il Premio Nazionale per l’innovazione è stato istituito nel 2008 dal Governo italiano (presieduto da Romano Prodi) come iniziativa chiave della Giornata Nazionale dell’Innovazione, un’occasione annuale di sensibilizzazione dei cittadini sui temi dell’innovazione e di coordinamento tra tutti i principali attori pubblici e privati per fare il punto sullo stato dell’innovazione nel Paese e condividere gli obiettivi strategici da raggiungere, anche nel quadro europeo e OCSE.

Attraverso questo premio il Governo vuole valorizzare le migliori esperienze d’innovazione nei settori dell’industria, del design, dell’università e della ricerca pubblica, della pubblica amministrazione e dei servizi, inclusi quelli bancari.

Confcommercio, la “Confederazione Generale Italiana delle Imprese, delle Attività Professionali e del Lavoro Autonomo”, è stata responsabile per la selezione della sezione del design dei servizi del Premio Nazionale dell’Innovazione, che comprende le seguenti categorie: “Innovazione nel Commercio”; “Innovazione nel Turismo”; “ICT & Service Design nei Servizi”. Experientia ha ricevuto il premio appartenente a quest’ultima categoria, che è relativa ai due migliori progetti di innovazione tecnologica o di applicazione di metodologie di Service Design o di Service Science Management and Engineering (SSME).

Quest’anno la Giornata Nazionale dell’Innovazione riveste particolare importanza non solo per la presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e del Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione Renato Brunetta, ma anche per la coincidenza con i festeggiamenti dei 150 anni dell’Unità d’Italia.
 

IL PROGETTO

Il progetto vincitore, denominato originariamente “C-life” ma attualmente conosciuto al pubblico con il nome “Low2No”, rafforza l’impegno di Experientia nello sviluppo ed implementazione di offerte di design dei servizi e della progettazione partecipata e utente-centrica, in grado di facilitare il cambiamento di comportamenti del singolo nell’ottica della sostenibilità.

I servizi Low2No contribuiscono a rendere la sostenibilità parte integrante delle attività quotidiane e della vita di tutti i giorni. Incoraggia le persone a prendere parte e sentirsi parte all’interno del progetto di cambiamento e trasformazione delle abitudini consolidate, dando altresì la possibilità, attraverso elementi di partecipazione e socializzazione, di dialogare e confrontarsi con propri pari.

Il progetto è frutto della collaborazione tra Experientia, lo studio di architettura Sauerbruch Hutton di Berlino e la società di ingegneria ARUP di Londra. Il progetto è stato realizzato per conto del fondo governativo finlandese per l’innovazione SITRA, in collaborazione con l’agenzia per l’edilizia residenziale pubblica VVO e la società di sviluppo immobiliare SRV. Experientia è responsabile sia della progettazione di sistemi evoluti di smart metering (contatori digitali) per ambienti domestici sia della pianificazione e implementazione dell’offerta di servizi per l’intero quartiere.

Low2No rappresenta un’area ad insediamento misto, all’interno della quale ad una componente di edilizia residenziale mista (edilizia agevolata – vendita – affitto) di 14.000 mq si affiancano attività lavorative (6.500 mq di uffici e un incubatore d’impresa) e una complessa offerta di servizi (1.800 mq di spazi commerciali).

Il coinvolgimento degli utenti nell’identificazione dei bisogni e nella generazione di idee e soluzioni condivise creerà una piattaforma di servizi utente-centrici, all’interno della quale il cliente non rappresenta semplicemente un elemento finale della filiera, ma diventa un attore chiave nell’implementazione ed erogazione dei servizi stessi.
 

CONTATTO
Mark Vanderbeeken, Experientia srl, +39 011 812 9687, info at experientia dot com
 

Be the first to share
Related Article
27 January 2015
New Wikipedia page on “Design for behaviour change”
The new Wikipedia page on "Design for behaviour change" starts as follows: "Design for behaviour change is a sub-category of design, which is concerned with how design can shape, or be used to influence human behaviour. …
Related Article
19 January 2015
The agency is dead. Long live the agency.
The traditional agency model is physically more than alive on a small scale, but mentally has been stagnating, writes Tobias van Schneider, Product Design Lead at Spotify NYC: Agencies are now tasked to find their own voice, …
Related Article
19 January 2015
In the age of the Internet of Things, all products are software products
Esko Kilpi, the principal of Esko Kilpi Ltd, a leading research and consultancy firm focusing on the art of interaction, science of social complexity and the design of digital work, writes about how the value …
Related Article
18 January 2015
Texting is family glue for the 21st century
Recent research from the University of Kansas looks at the way technological advancements influence interpersonal communication, with a focus on familial relationships. The study tested whether the number of media used by families to interact …
Related Article
16 January 2015
Case study: Service innovation in the public sector
Case study: Service innovation in the public sector Service Design Network site This case study is based on a series of public sector projects commissioned by the Chamber of Commerce in conjunction with local governments in two …
Related Article
16 January 2015
Videos online of Service Design Global Conference 2014
On 7-8 October around 650 global thought leaders and practitioners from sectors such as hospitality, insurance, retail, telecommunications, finance, IT and healthcare gathered in Stockholm for the 7th Service Design Global Conference. Coming from 40+ …
Related Article
15 January 2015
Ezio Manzini’s introduction to design for social innovation
Design, When Everybody Designs - An Introduction to Design for Social Innovation By Ezio Manzini The MIT Press, 264 pages February 2015 In a changing world everyone designs: each individual person and each collective subject, from enterprises to …
Related Article
1 January 2015
Happy Playful New Year

We are an international experience design consultancy helping companies and organisations to innovate their products, services and processes by putting people and their experiences first.

1 January 2015
Happy Playful New Year
21 December 2014
Experientia’s Twitter feed live

Experientia has now its own Twitter feed. Four months of Putting People First posts and other links have already been uploaded. If you followed Experientia on Twitter through the feed of its CEO, Mark Vanderbeeken, make sure to now also follow the company (but don’t unfollow Mark, who will keep on tweeting away). And while […]

19 December 2014
Putting People First blog redesigned

Experientia’s Putting People First blog has been redesigned. It is now entirely responsive, allows for easier browsing, searching, and filtering, and features larger images on the posts. The entire history of posts remains accessible as before. We are still tweaking things and welcome any feedback.

27 November 2014
Why the world needs anthropologists – an update

Why the world needs anthropologists – Coming out of the ivory tower Location: Padua, Italy, Centro Culturale Altinate/San Gaetano Date and time: Friday, 5 December 2014, 13:00 – 18:00 Padua, Italy, 5 December 2014 – The second edition of the international symposium of applied anthropologists attempts to erase the boundary between ‘pure’ and ‘applied’ anthropology, […]

30 October 2014
The BancoSmart ATM by Experientia for UniCredit selected for ADI Design Index

Last year Experientia designed the interface of an ATM of UniCredit, a major Italian bank. The interface is now rolled out across the bank’s ATMs in Italy, to great satisfaction of the bank and the customers alike, since interaction speed is much faster and error rates went down dramatically. Last year UniCredit and Experientia also […]

29 October 2014
Experientia at EPIC: UX transforming a financial institution

In September 2014 Experientia gave a presentation on working as UX professionals with financial institutions at the EPIC conference in New York. The paper is now available on the EPIC site in HTML and PDF versions (free registration req’d). Abstract Application of a user-centered approach rooted in ethnographic methodologies facilitates a major European bank’s transition […]

See all articles